VACCINO Pfizer / BioNTech - EFFICACACIA ed EFFETTI COLLATERALI

Aggiornato il: 17 dic 2020

la mia non vuole essere una presa di posizione pro o contro il vaccino Pfizer/BioNTech ,ma … A FAVORE - una tecnologia innovativa, che impedisce fenomeni di integrazione del genoma virale nel genoma umano, e garantisce - per la labilità dell’RNA - un rapida degradazione dell’RNA non tradotto in proteina, e - per la traduzione intracellulare dell’RNA - un verosimile reclutamento dell’immunità cellulare. - una PROTEZIONE del 95% e precoce (dalla figura vedete, che la PROTEZIONE INIZIA DOPO 12 GIORNI DALLA PRIMA DOSE) - effetti collaterali frequenti – fino all’83% nei soggetti sotto i 55 anni – ma di breve durata e di scarso significato clinico (chi ha una certa età si ricorderà - o se non lo ricorda il suo braccio glelo ricorda - che la vecchia vaccinazione antivaiolosa dava effetti collaterali molto più seri). A SFAVORE - i dati si limitano a 3 mesi dal termine della vaccinazione, dunque non sappiamo la durata della protezione - i numeri di soggetti arruolati sono alti (oltre 18.000 vaccinati), ma effetti collaterali rari (minori di 1 caso /18.000 vaccinati) e magari più severi potrebbero manifestarsi nella pratica clinica … a fronte di questo però ricordiamoci che il Covid-19 in Italia ha ucciso più di 1 persona su 1/1000 - non sappiamo gli eventuali effetti collaterali tardivi – a distanza di anni magari …..ma questo si applica qualunque farmaco innovativo Floriano Rosina Medical Team

20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti